Trader Vic

Victor J (Trader Vic) Bergeron (10 dicembre 1902, San Francisco, California - 11 ottobre 1984, Hillsborough, California) era un genio irascibile e con una gamba sola, che fondò un impero di cibo e bevande multimilionario chiamato Trader Vic's.

Mentre tutti credevano che i suoi ristoranti fossero originari della Polinesia, Victor in realtà era nato a San Francisco. Non aveva perso la gamba sinistra a causa di uno squalo, ma l'aveva amputata quando aveva sei anni per evitare la sua morte per tubercolosi al ginocchio.
Nel 1934 aprì Hinky Dink's, un locale di cibo e birra a Oakland, negli Stati Uniti. Lì ha inventato la sua versione del cibo dei Mari del Sud: gustosa cucina cantonese e bevande aromatizzate al rum come Missionary's Revenge, Sufferin 'Bastard e, sì, il Mai Tai. Agli appassionati di storia della miscelazione è noto come questa paternità sia contesa con Don Beach qui.
Il soprannome di Trader Vic gli è stato dato dalla sua prima moglie, Esther, a causa della sua abitudine di scambiare pasti e bevande con forniture e servizi.
"Ci sono state molte conversazioni sull'inizio del Mai Tai", ha detto Bergeron prima di morire.
"Ho creato il Mai Tai. Nel 1944, dopo il successo con diverse bevande esotiche al rum, sentii che era necessaria una nuova bevanda. Ho pensato a tutte le bevande di grande successo: martini, manhattans, daiquiri, tutte le bevande fondamentalmente semplici.

Image
Ho preso una bottiglia di rum vecchio di 17 anni. Era un J Wray and Nephew dalla Giamaica, sorprendentemente di colore dorato, di medio corpo, ma con il ricco sapore pungente tipico delle miscele giamaicane. Il sapore di questo ottimo rum non doveva essere sopraffatto da una pesante aggiunta di succhi di frutta e aromi. Ho preso un lime fresco, ho aggiunto un pò di arancia curacao dall'Olanda, un goccio di sciroppo di zucchero candito e una cucchiaiata di orzata francese (uno sciroppo di mandorle zuccherato con un po' di acqua di fiori d'arancio) per il suo sapore delicato.
Ho aggiunto una generosa quantità di ghiaccio tritato e l'ho agitato vigorosamente a mano per produrre il matrimonio che stavo cercando. Metà del guscio di lime è andato in ogni bevanda per il colore e l'ho infilato in un ramo di menta fresca. Ho dato i primi due agli amici di Tahiti che erano lì quella notte. Uno ha preso un sorso e ha detto: "Mai tai roa ae". In tahitiano questo significa fuori dal mondo, il migliore. Bene, quello era quello. Ho chiamato la bevanda Mai Tai."
Nel 1953, Victor portò il suo Mai Tai alle isole Hawaii. Da lì ha iniziato il suo viaggio in tutti i bar del mondo. I ristoranti di Trader Vic sono diventati un'istituzione in molti hotel Hilton.