Hanky Panky

L'Hanky-Panky nasce da un'idea di Ada Coleman qui (conosciuta come "Coley") che iniziò come barista al Savoy Hotel nel 1903 e lo fece assaggiare a Sir Charles Hawtrey, del cui palato aveva grande stima. E il famoso attore esclamò: “Per Giove, questo è un vero Hanky Panky!” E da qual momento divenne il suo nome.
Potremmo tradurre l’espressione con “è una goduria”, infatti è un’espressione usata per descrivere quella che può essere un momento di piacere sia fisico e/o mentale.

La ricetta dell’Hanky Panky che vi fornisco è quella del Savoy cocktail Book di Harry Craddock, vero e proprio enciclopedista della mixology e infaticabile cronista, grazie a cui abbiamo molte ricette scritte di questi classici immortali.

L'Hanky Panky è una variazione del Martini Sweet , in quanto richiede gin e vermouth dolce , ma l'ingrediente segreto di Coley era il Fernet-Branca, un amaro digestivo italiano.
Aggiungendo un paio di spruzzi di questo elisir a base di erbe, lo ha trasformato in una bevanda completamente nuova.

Image

Ricetta

Ingredienti
45 ml | 1 1/2 oz London Dry Gin
45 ml | 1 1/2 oz Sweet Red Vermouth
7.5 ml | 1/4 oz Fernet Branca
Tecnica
Stir and strain
Bicchiere
Cocktail glass
Preparazione
Versare gli ingredienti nel mixing glass con ghiaccio
Mescolare e versare nel bicchiere raffreddato attraverso lo strainer
Guarnizione
Scorza d’arancia